OCULISTA IVREA: PRENOTA LA TUA VISITA

pagine-dottore-oculista

Consulenze specialistiche presso (oculista Ivrea):

  • Dott.Zampaglione Curzio
  • Dott.Mignone Umberto
  • Dott. Brusasco Gustavo

 

SERVIZI OCULISTICI

  • Perimetria computerizzata
  • Sensibilità maculare
  • Esame del campo visivo computerizzato e manuale
  • Sensibilità retinica del Glaucoma

PRESTAZIONI ORTOTTICHE

  • Visita e valutazione ortottica
  • Screening dei 3 anni
  • Studio della motilità oculare
  • Schema di Hess
  • Prova Prismi
  • Riabilitazione del paziente ipovedente
  • Riabilitazione del paziente ambliope

OCULISTICA: NOZIONI DI BASE

L’oftalmologia (o oculistica, oftalmoiatria) è la branca della medicina che si occupa di misurazione della vista, diprevenzione, diagnosi e terapia delle malattie dell’occhio e della correzione dei vizi refrattivi. Si tratta diuna delle discipline mediche più antiche.

MALATTIE DELL’OCCHIO

pagine-occhio-anatomia

  • CORNEA: infiammazione della cornea o Cheratite
  • GLAUCOMA: subentra per lo più con pressione oculare interna elevata (a rischio di cecità senza trattamento medico);
  • SCOTOMA: riduzione del campo visivo (per cui la vista risulta cancellata in alcune aree) causata da lesioni delle vie ottiche dalla retina ai centri visivi corticali;
  • SINDROME DI HORNER: tipica triade di miosi, blefaroptosi ed enoftalmo.
  • DALTONISMO
  • EMERALOPIA
  • DEGENERAZIONE MACULARE
  • RETINA: distacco della retina, Azoor (Acute zonal occult outer retinopathy/Retinopatia esterna occulta locale acuta), retinite pigmentosa, Sindrome di Aicardi (Disfacimento del cervello,nel quale anche la retina è coinvolta)
  • CORPO VITREO: Miodesopsie (Visione di corpi mobili, Sinchisi scintillante), Sollevamento del corpo vitreo (noto come distacco del corpo vitreo, ha come sintomo frequente la visione di corpi mobili)
  • CORNEA: Cheratocono (Distrofia corneale caratterizzata da un elevato astigmatismo irregolare che impedisce una buona visione. In casi estremi necessita del trapianto di cornea).
  • XEROFTALMIA: rientrano sotto questo termine i quadri clinici delle dislacrimie che provocano secchezza oculare. Tipica insieme alla xerostomia della sindrome di Sjogren
  • OTTICA DELLA REFRAZIONE (misurazione dell’acuità visiva e dei vizi refrattivi e loro correzione tramite la prescrizione di occhiali, lenti a contatto (di competenza anche dell’ottico-optometrista ) o mediante chirurgia refrattiva (es correzione della curvatura della cornea tramite laser ad eccimeri), oppure tramite la saldatura di particolari lenti a contatto sulla cornea tramite particolari strumenti)
  • MIOPIA
  • IPEROPIA – IPERMETROPIA
  • ASTIGMATISMO
  • AMBLIOPIA
  • ANISOMETRIA – ANISOMETROPIA
  • CRISTALLINO (lussazione del cristallino)
  • CATARATTA: perdita di trasparenza del cristallino
  • AFACHIA: assenza del cristallino
  • PRESBIOPIA
  • MOBILITA’ OCULARE (prevalentemente di competenza dell’ortottista  )
  • SINDROME DI BROWN
  • STRABISMO
  • PARESI ABDUCENTE delle ciglia e della congiuntiva
  • CONGIUNTIVITE

MALATTIE SISTEMICHE CHE POSSONO RIPERCUOTERSI DELL’OCCHIO

  • ARTERITE TEMPORALE (definita anche Morbus Horton o arteriite macrocellulare). Si tratta di una vasculite      che può portare alla cecità.
  • DIABETE MELLITO: può rovinare quasi tutti i tessuti nell’occhio, più frequente però è la retinopatia diabetica.
  • MORBO DI GRAVES-BASEDOW (ipertiroidismo du base autoimmune) che determina esoftalmo bilaterale con segno di Darlympe(retrazione della palpebra superiore) e segno di Graefe(ritardo della palpebra nel seguire il bulbo durante lo sguardo in basso)
  • SINDROME DI SJOGREN (Sindrome Sicca) in cui si ha una connettivite autoimmune che determina Xeroftalmia e  Xerostomia; può essere associata ad altre connettiviti(Lupus).
  • ALTRE: occhio secco, occhio lacrimoso, congiuntiviti, congiuntivite allergica, congiuntivite gigantopapillare, Congiuntivite di origine batterica, Congiuntivite di origine virale